EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

La prossima settimana, il Consiglio regionale della Toscana discuterà la mozione presentata dai consiglieri Tommaso Fattori e Paolo Sarti di Sì Toscana a Sinistra che chiede alla Regione di “esprimere solidarietà e vicinanza alla comunità senegalese toscana e ai familiari della vittima, ribadendo la tradizione di accoglienza e la cultura antirazzista della nostra Regione”. La mozione impegna anche a stanziare, nella prossima variazione di bilancio, un contributo straordinario alla famiglia di Idy Diene, sia per il 2018 che per il 2019. In tutti i casi precedenti, la Regione ha stanziato 40 mila euro complessivi, suddivisi in due annualità, a favore dei familiari delle vittime di atti di violenza. Idy-Diène-2“La comunità senegalese deve sentire il forte abbraccio di tutta la Toscana e sapere che questa è anche la loro regione, una regione che rifiuta la violenza e il razzismo”, commentano i consiglieri. “La soluzione non può essere quella di far finta di non vedere le tante forme di xenofobia che ci circondano, che devono essere sradicate e non assecondate. Non è un caso che l’assassino di Idy abbia scelto la sua vittima in base ad una vera e propria scala di valore della vita umana, dove per l’appunto chi ha la pelle nera sta all’ultimo posto.”

“Siamo profondamente amareggiati dal fatto che il Sindaco Nardella si sia rifiutato di proclamare il lutto cittadino per la morte di Idy Diene. Adesso facciamo appello al Comune perché paghi alla famiglia di Idy il funerale e le spese per il rimpatrio della salma, è il minimo che la città di Firenze possa fare”, concludono i due consiglieri regionali.

Commenta