EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Fornire i dispositivi di protezione individuale contro il contagio da Covid-19 anche agli assistenti domiciliari che assistono categorie fragili come persone anziane e con disabilità: è quanto chiede un appello inviato oggi dai consiglieri regionali di Sì Toscana a sinistra, Paolo Sarti e Tommaso Fattori, al presidente della Regione Enrico Rossi e all’Assessore alla Sanità Stefania Saccardi. “Anche gli assistenti domiciliari possono essere veicoli del contagio e un’adeguata mascherina può fare la differenza, non solo a protezione della salute dei lavoratori e delle lavoratrici, ma anche delle persone assistite”, ha spiegato Sarti, medico e vicepresidente della Commissione Sanità del Consiglio regionale. “Molti sono i lavoratori e le lavoratrici che in questi giorni ci stanno segnalando i gravi problemi connessi alla mancanza di DPI e le difficili condizioni in cui operano quotidianamente, mettendo a rischio se stessi e le persone assistite – si legge nell’appello -. Considerato lo sforzo che la Regione sta facendo al fine di procurarsi i dispositivi di protezione, a partire dalla dotazione di mascherine idonee anche attraverso la giusta scelta di avviarne la produzione in Toscana, vi chiediamo di voler provvedere immediatamente alla fornitura di DPI agli anche operatori e alle operatrici domiciliari, che svolgono un lavoro di notevole valenza sociale”.

Commenta