EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Sarti, Fattori (Sì): Approvata dal Consiglio Regionale nostra proposta per predisporre un percorso assistenziale per le pazienti affette da endometriosi.

La Regione Toscana predisporrà un apposito percorso diagnostico terapeutico per le pazienti affette da endometriosi, oltre a una specifica formazione dei medici di medicina generale e a campagne di educazione sanitaria.

“L’endometriosi è una malattia cronica invalidante che nel nostro Paese mediamente colpisce oltre 3 milioni di donne. E’ essenziale che la diagnosi sia posta tempestivamente per avere successo con la terapia e scongiurare l’insorgenza di altre patologie correlate”- commentano Paolo Sarti e Tommaso Fattori consiglieri di Sì Toscana a Sinistra – “spesso passano otto/nove anni per fare diagnosi, a causa della scarsa conoscenza fra i medici e la mancanza di un percorso diagnostico terapeutico appositamente predisposto”.

“Con questa mozione” – proseguono Sarti e Fattori – “impegniamo la Giunta a predisporre, tramite il Governo Clinico Regionale e il Centro della Medicina di Genere, uno specifico piano diagnostico/terapeutico. Ma occorre anche per assicurare tempestiva diagnosi, appropriatezza e miglioramento delle cure predisporre una specifica formazione e un aggiornamento del personale medico, a partire dai medici di medicina generale, preposti alla diagnosi e alla cura dell’endometriosi”. “Infine con questa mozione impegniamo la Giunta a predisporre campagne di sensibilizzazione e educazione sanitaria soprattutto rivolte alla popolazione femminile”, terminano Sarti e Fattori.

Commenta