EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

8242
porti-articolo-web
  • Event Time:
  • Location: Palazzo del Pegaso Consiglio Regionale della Toscana

Venerdì 16 marzo 2018, dalle 9:30 alle 13:30

Sala Gigli – Consiglio Regionale della Toscana – Via Cavour, 4 – Firenze

Dall’ Ecodragaggio di porti, fiumi e bacini la cura per l’erosione costiera”

Sì Toscana a Sinistra, in collaborazione con Giga, associazione per l’energia sostenibile, ed Ecofuturo Festival, mette a confronto esperti, categorie economiche, associazioni e politici sul tema dei dragaggi ecologici e dell’erosione costiera. Sia l’erosione costiera come l’accumulo delle sabbie nei bacini e nel letto dei fiumi sono questioni finalmente risolvibili con gli Ecodragaggi e l’una aiuta a risolvere l’altra. L’utilizzo immediato per i ripascimenti costieri dei sedimenti recuperati può inoltre essere reso possibile solo dalla costruzione condivisa della Banca delle Sabbie dove richiesta ed offerta possono incontrarsi e aiutarsi a vicenda.

Attualmente le attuali modalità di dragaggio danneggiano l’ecosistema. Solo un esempio fra i tanti: la legge prevede la pulizia delle benne ogni volta che escono dall’acqua, ma questa operazione non viene rispettata per l’altissimo costo operativo che comporta. È noto che le torbidità e gli agenti inquinanti che vengono agitati nei fondali hanno avvelenato ed ucciso negli anni milioni di molluschi.

Durante il convegno presenteremo un sistema di ecodragaggio a circuito chiuso, la tecnologia Limpidh2o di Decomar, certificato dal Ministero dell’Ambiente e premiato dal riconoscimento del Rapporto Eurispes 2018, che, rimuovendo selettivamente i sedimenti, consente di bonificare porti, fiumi, bacini inquinati e contemporaneamente di ripascere le spiagge in erosione con le sabbie recuperate e bonificate. È un’innovazione tecnologica che permette inoltre di non ricorrere al sistema delle cave per la sabbia da costruzione, ma non solo: con questa tecnologia si possono liberare i fanghi di fondo che ostruiscono oltre il 50% dei bacini esistenti, operazione di fondamentale importanza nei periodi di siccità. Per esempio 12 milioni di metri cubi di fanghi sono bloccati nella diga di La Penna, lungo il corso dell’Arno, ingombrandone le capacità di invaso per oltre il 90%. La situazione di questa diga è il paradosso da cui, in fondo, nasce la nuova tecnica di ecodragaggio.

Sarà inoltre discussa la creazione della “Banca delle Sabbie” come soluzione per realizzare il ciclo dell’economia circolare dei dragaggi. È inutile infatti avere sedimenti puliti se il sistema, con le sue farraginosità, non riesce ad organizzarsi per riutilizzarli, costringendo chi ne ha bisogno, ad esempio dei balneari e degli operatori turistici, a comprarli. Bisogna quindi costruire un hub dove possano convergere le segnalazioni di gare in itinere su dragaggi e contemporaneamente quelle che riguardano piani di ripascimento in Italia, mettendo così in contatto diretto la domanda con l’offerta.

PROGRAMMA

Saluto di Tommaso Fattori, Consigliere SÌ Toscana – Consiglio Regionale della Toscana

Coordina: Sergio Ferraris, Direttore QualEnergia

Introduzione e focus scientifico:

Giuliano Gabbani, Dipartimento di Scienze della Terra Università di Firenze

Fabio Roggiolani, Vicepresidente GIGA e cofondatore di Ecofuturo Festival

Interventi di:

Jacopo Fo, Direttore People for Planet (intervento video)

Davide Benedetti, Esperto di dinamica dei sedimenti e tecnologie dell’ecodragaggio

Maria Sargentini, Banca delle Sabbie

Alberto Baldazzi, Eurispes

Marco Bottino, Presidente ANBI Toscana, Associazione Nazionale Bonifiche e Irrigazioni

Fausto Ferruzza, Presidente Legambiente Toscana

Stefano Gazzoli, Presidente Fiba Toscana Nord – Federazione Imprese Balneari

Ivan Mencacci, Cooperativa lavoratori delle costruzioni

Andrea Raggi, Assessore Pianificazione Economia del Mare – Comune di Carrara

Alessandro Rosselli, Settore Infrastrutture per la Logistica della Regione Toscana

Giacomo Bugliani, Presidente Prima Commissione del Consiglio Regionale

Tommaso Fattori, Presidente Commissione Politiche europee del Consiglio Regionale

Giacomo Giannarelli, Vicepresidente Quarta Commissione del Consiglio Regionale

Monica Pecori, Componente Commissione Toscana costiera del Consiglio Regionale

 Registrati all’evento

Info e contatti :

Segreteria Sì Toscana – Consiglio regionale della Toscana – via Cavour, 4 – Firenze

 tel. 055/2387506 / d.braccaloni@consiglio.regione.toscana.it

Marco Zanchetta

Commenta