EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Il capogruppo in Consiglio regionale di Sì – Toscana a Sinistra, Tommaso Fattori, interviene a proposito della querela annunciata da Toscana Aeroporti nei confronti di Ciccio Auletta, consigliere comunale di ‘Una Città in Comune’ e candidato Sindaco a Pisa. 

Mi pare evidente che Toscana Aeroporti voglia entrare in campagna elettorale mani e piedi. A favore di chi, è chiaro come l’acqua, dato che il Presidente Carrai è l’amico del cuore di Renzi, che l’ha piazzato lì, forse in ossequio al suo famoso motto ‘vorrei un Paese in cui non conta chi conosci ma cosa conosci’. Insomma, da Eurnekian a Carrai, tutto riconduce ad un giglio che ha perso qualsiasi magia e che appassisce di giorno in giorno”. 

Quel che è peggio è che minacciando di querela Auletta si vuol far arrivare un brutto messaggio ai lavoratori, ai quali ormai si chiede di accettare tutto in silenzio, comprese le costanti riduzioni dei loro diritti. Chiunque sa che l’operazione di esternalizzazione avrà effetti pesantemente negativi, anche se si cerca di nasconderlo e di intimidire chi dice che il re è nudo”.

Il gruppo regionale è a fianco delle lavoratrici e dei lavoratori di Toscana Aeroporti e dei sindacati, nel loro impegno per fermare l’esternalizzazione, ed esprime solidarietà a Ciccio Auletta, al quale do il ben venuto nel gruppo di coloro che sono stati minacciati di querela da parte di Toscana Aeroporti, cui mi onoro di appartenere”.

Verrà il giorno in cui Rossi, Renzi e tutti i responsabili dell’operazione che ha portato alla vendita di gran parte delle quote pubbliche dello scalo pisano all’amico Eurnekian dovranno rendere conto del disastro delle privatizzazioni di asset strategici come il sistema aeroportuale.”

 

Commenta