EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

INCHIESTA ACCOGLIENZA, FATTORI E SARTI (SI’): “DA ANNI CHIEDIAMO PIU’ CONTROLLI E SERIO MONITORAGGIO. CHI FRODA LO STATO FA DANNO AI MIGRANTI E AL SISTEMA SANO DELL’ACCOGLIENZA”

 

Questo è il vero malaffare sulla pelle dei migranti, fatture false per milioni di euro, mentre le destre hanno puntato il dito contro Mimmo Lucano, reo di aver aiutato persone bisognose, senza alcun ritorno personale”.  Così i consiglieri regionali di Sì-Toscana a Sinistra, Tommaso Fattori e Paolo Sarti sull’inchiesta che ha portato all’arresto di Stefano Mugnaini di Multicons. “Sono passati oltre tre anni da quando sollevato la necessità di un maggiore controllo delle gestioni del sistema dell’accoglienza, proprio per evitare degenerazioni che finiscono per travolgere tutti, offrendo argomenti irrazionali e xenofobi alle destre. A farne le spese, in casi come questo, sono i migranti e chi cerca di promuovere un circuito che sia umano, virtuoso ed efficiente”.

 

Attenderemo i risultati delle indagini, fatto sta che da tempo erano emerse ombre pesanti ed erano state avanzate denunce da parte di ospiti e operatori rispetto alla gestione Multicons, che ci avevano spinto fin da subito a insistere sulla necessità di rafforzare il monitoraggio pubblico: un controllo serio sarebbe stato garanzia di credibilità per tutti. Adesso è chiaro come, attraverso un sistema malato e degenerato di cooperative, chi specula su questi fondi pubblici può addirittura arricchirsi frodando il fisco. E’ almeno dal marzo 2017 che presentiamo atti e proposte in Consiglio regionale e organizzato convegni su questo tema. Ripensare il sistema dell’accoglienza che assicuri trasparenza e onestà è un dovere della sinistra, mentre Lega e Movimento Cinque Stelle approfittano di queste inchieste per distruggere tutto, buttando via -concludono Fattori e Sarti- il bambino con l’acqua sporca”.  

 

Commenta