EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

All’indomani dell’affollato consiglio comunale straordinario a Barga, Sì – Toscana a Sinistra ha depositato un’interrogazione in Regione per conoscere le attuali ed effettive emissioni atmosferiche di Kme.

 

“Dopo l’approvazione unanime della nostra mozione a inizio luglio ci aspettavamo un salto di qualità nella vicenda KME, con l’annuncio di soluzioni tecnologiche in grado di produrre energia da fonti veramente pulite e rinnovabili”, dichiara Tommaso Fattori, capogruppo di Sì Toscana a Sinistra.

 

“Stupisce che i vertici aziendali continuino a puntare su un grande impianto di pirogassificazione, ufficialmente con l’obiettivo di ridurre i costi energetici dell’impianto di Fornaci, più realisticamente  per abbracciare il business dell’incenerimento degli scarti del pulper delle cartiere. Una tecnologia di incenerimento inquinante, che presenta vari problemi tecnici e comporta l’importazione di ingenti quantità di rifiuti, aggravando una situazione ambientale già compromessa”, continua Fattori.

 

“Serve più chiarezza e meno “fumi” in ogni senso, per questo vogliamo prima di tutto che siano resi pubblici i dati sulle reali attuali emissioni di KME, base necessaria per qualsiasi confronto, accompagnando l’azienda in un percorso che la porti a sposare tecnologie pulite e in grado di rendere l’ impianto realmente rinnovabile ed efficiente energeticamente. Solo coinvolgendo il territorio e rispettando ambiente e salute si tutelerà davvero anche il lavoro”, conclude Fattori. 

Commenta