EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Il Consiglio regionale della Toscana ha approvato all’unanimità la mozione di Sì-Toscana a Sinistra con la quale si impegna la Giunta “a dotarsi, adiuvata dall’Agenzia Regionale di Sanità, di un sistema di rendicontazione pubblica sui tempi di attesa per ciascuna prestazione in tutte le aziende sanitarie, garantendone l’accessibilità ai cittadini allo scopo di favorire forme diffuse di controllo e di partecipazione degli stessi volti alla tutela dei loro diritti”.

 

Commentano Paolo Sarti e Tommaso Fattori, che hanno presentato l’atto: “finalmente anche la nostra Regione disporrà di un sistema di rendicontazione pubblica che permetterà a tutti i cittadini toscani di conoscere in tempo reale la situazione delle liste di attesa  per ciascuna prestazione sanitaria. Per farlo basterà andare sui siti web delle aziende sanitarie, dove tutto verrà mostrato con la massima trasparenza”.

 

“Quasi tutte le regioni italiane rendono pubblici i tempi di attesa per visite specialistiche, prestazioni diagnostiche e interventi chirurgici e la Toscana era rimasta fra le poche a non offrire questa possibilità e questo servizio, come ha evidenziato la recente indagine effettuata dalla Fondazione GIMBE sul monitoraggio e la pubblicazione dei tempi di attesa per le prestazioni sanitarie”, commentano i consiglieri.

 

“Entro la fine del 2018 ogni cittadino avrà la possibilità di controllare le liste d’attesa, uno strumento in più per tutelare i propri diritti e stimolare il miglioramento del servizio sanitario”.

 

Commenta