EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Ma come si formano queste persone, col calcio storico? Che garanzie danno di equilibrio, di rispetto della privacy, della democrazia? Io con queste ronde mi sentirei molto più insicuro”. Così il consigliere regionale di Sì-Toscana a Sinistra, Paolo Sarti, commenta la presenza degli “osservatori urbani per la sicurezza” nel quartiere dell’Isolotto a Firenze.

La legalità -afferma Sarti- deve assicurata da agenti professionali, come sono i corpi di polizia o i carabinieri. Invece questi cittadini che si assumono il ruolo di individuare le illegalità, si muovono solo secondo la propria percezione soggettiva. Rischiano di mettere in difficoltà, con le loro segnalazioni, cittadini che magari non hanno fatto nulla. Dare questi compiti a persone non preparate e che non fanno parte di un ordinamento istituzionale, può esporre tutti i noi a subire degli abusi. Queste funzioni sono di competenza, ad esempio, della polizia municipale di Firenze che, come tante categorie del pubblico, è costretta a scioperare per la carenza di organico e un salario non adeguato. Dobbiamo pensare a rispettare i diritti di questi lavoratori e non a farli sostituire da improvvisati tutori dell’ordine”.

1 Comment

    • FABRIZIO TINTI

      Buongiorno
      Per favore mi indicate dove andarmi a documentare per saperne di piùcirca queste ronde: chi le ha organizzate, da chi sono formate, che compiti hanno etc. etcc?
      Grazie e cordiali saluti
      Fabrizizio Tinti

      reply

Rispondi a FABRIZIO TINTI Cancella la risposta