EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

“Le dimissioni di Roberto Vasai, presidente della provincia di Arezzo, dalla carica di direttore generale della Cooperativa Agorà sono un atto dovuto e un’implicita ammissione di colpa per una situazione ormai degenerata. Ci auguriamo che sia il segnale di un cambio di rotta radicale all’interno di una cooperativa che continua a non pagare il personale e che gestisce a modo suo le convenzioni pubbliche per le Rsa, senza che nessuno muova un dito”. Lo affermano Paolo Sarti e Tommaso Fattori, consiglieri regionali di Sì-Toscana a Sinistra.
“Le dimissioni di Vasai sono una buona notizia, anche se purtroppo non dobbiamo dimenticare che prima di lui si sono dovute dimettere decine di lavoratrici per giusta causa, dopo mesi e mesi senza stipendio. Si pensi, ad esempio, al caso delle dimissioni collettive della RSA ‘Podere Modello’: dieci dipendenti in un colpo solo. Assessore Saccardi e presidente Rossi, se ci siete battete un colpo. Ma pare proprio -concludono Sarti e Fattori- che non sentiremo alcun rumore”.

 

Commenta