EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

SCUOLA DI MUSICA DI FIESOLE, FATTORI E SARTI (Sì): “PREOCCUPAZIONE PER SUO FUTURO DOPO ESCLUSIONE ORCHESTRA GIOVANILE DA PIANI MINISTERO. REGIONE SEGUA CON ATTENZIONE LA VICENDA”

“Siamo fortemente preoccupati per il futuro dell’Orchestra giovanile italiana della Scuola di musica di Fiesole e per il futuro della scuola nel suo insieme. La Regione Toscana deve seguire con attenzione quanto sta accadendo e fare pressione sul Governo perché il Mibac torni a finanziare l’Orchestra”. Lo affermano i consiglieri regionali di Sì-Toscana a Sinistra, Tommaso Fattori e Paolo Sarti, che hanno presentato una mozione e un’interrogazione rivolte all’assessore alla Cultura Monica Barni. “C’è allarme per due motivi”, spiegano Fattori e Sarti. “Il Mibac ha negato per la prima volta il finanziamento al progetto speciale Orechestra Giovanile Italiana, dopo che l’ultima erogazione era stata di 180.000 euro. Inoltre vari docenti a partita iva ci hanno segnalato di non aver ricevuto i compensi per le loro attività negli ultimi mesi del 2018”.

“Fondata nel 1984 da Piero Farulli l’Orchestra Giovanile Italiana è un modello formativo grazie al quale hanno imparato la disciplina d’orchestra migliaia di musicisti, moltissimi dei quali hanno conquistato posizioni stabili nelle più celebri compagini italiane ed europee. Emblematico, per sottolineare l’importanza dell’istituto -ricordano Fattori e Sarti- fu il gesto del maestro Claudio Abbado, che nel 2013 rinunciò allo stipendio da senatore a vita, per devolverlo al finanziamento di borse di studio della scuola di Musica di Fiesole”.

“Sono giunte rassicurazioni verbali dal ministro Bonisoli, ma rimane il dato certo dell’esclusione della Scuola dai contributi ministeriali per il prossimo triennio. E’ comprensibile poi che la Fondazione abbia rivolto un appello ai sostenitori per tenere in piedi il programma 2019 dell’Orchestra, ma è impensabile che si possa fare a meno dei contributi ministeriali senza danni al programma didattico. Chiediamo quindi all’assessore Barni di far tutto il possibile per comprendere quali siano le reali prospettive della Scuola e di attivarsi presso il Governo, di concerto con gli altri enti locali soci fondatori della Scuola, perchè vengano erogati i contributi ministeriali. La Regione deve anche verificare a quanto ammontano gli arretrati che devono percepire i docenti a partita. Soltanto nel 2017 – concludono Fattori e Sarti – l’onore complessivo sul bilancio regionale per la Scuola di Fiesole è stato di ben 746.900 euro”.

 

Commenta