EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Dichiarazione di Tommaso Fattori, cadidato Presidente Regione per Sì – Toscana a Sinistra

La Tirrenica è un’opera inutile, la cui ideazione risale al 1968 e risponde alle logiche di quel periodo: boom economico, priorità al trasporto su gomma, crescenti volumi di merci da trasportare.

Si tratta di una visione vecchia e superata che non risponde più alle esigenze del territorio, delle persone, dell’ambiente e del trasporto in generale. Un progetto riesumato in campagna elettorale sono per far finta di essere un “governo del fare”: l’impostazione berlusconiana copiata da Renzi e da Rossi.

Viene inoltre propagandato il fatto che non ci saranno costi per i cittadini essendo il progetto realizzato da privati: non è vero. In primo luogo l’autostrada avrebbe il pedaggio più caro tra le autostrade italiane e verrebbe pagato dai cittadini, in secondo luogo chi pensate pagherebbe le struttura accessorie che per forza di cose sorgerebbero intorno all’autostrada? Risposta esatta: i cittadini e le loro tasse che in queste contingenze non potrebbero che aumentare.

Da sempre diciamo sì al potenziamento del trasporto su ferro e allo sviluppo della autostrade del mare per il trasporto delle merci. Consideriamo fondamentale il coinvolgimento delle persone nelle decisioni che riguardano il territorio. Per questo parteciperò all’evento organizzato dal Coordinamento Sì Aurelia Pubblica e Sicura, sabato 15 maggio a Orbetello.

Commenta

Sostienici

facebook

Resta in contatto

Iscriviti alla nostra newsletter