Tommaso Fattori: “Sì – Toscana a Sinistra un incubatore di proposte concrete per cambiare la Toscana”

Sono stati presentati oggi, nella sede del comitato elettorale della lista, a Firenze, i candidati di Sì – Toscana a Sinistra nel collegio di Firenze Città.

Quattro donne e quattro uomini rappresentativi del mondo del lavoro, dell’impegno sociale e politico, una pluralità di personalità e di esperienze che si presentano alla città per offrire un’alternativa alle politiche delle destre e del PD, per una Firenze e una Toscana che guardino oltre alla museificazione del capoluogo e contrastino la cementificazione del territorio. Per affermare il Sì alla riqualificazione delle periferie, alla qualità della vita, alla sanità pubblica, ai trasporti per tutte e tutti, alla tutela dell’ambiente, Sì a un piano del lavoro che, mettendo al centro un idea di futuro, valorizzi il saper fare di un tessuto sociale e culturale che è il vero valore aggiunto di Firenze e della Toscana.

“Presentiamo donne e uomini riconoscibili per ciò che hanno fatto in vari ambiti della vita civile, con il loro impegno per il lavoro e per i beni comuni, per i servizi pubblici, dalla sanità alla scuola, per l’interesse collettivo e la partecipazione democratica, impegnati in buone pratiche, con competenze sempre messe generosamente al servizio della collettività – dichiara il candidato alla Presidenza della Regione Toscana per Sì – Toscana a Sinistra, Tommaso Fattori – Donne e uomini provenienti dalla società civile e dalle forze politiche della sinistra, tutti portavoce di istanze sociali, politiche, sindacali, culturali ed ambientali che rendono Sì – Toscana a Sinistra un incubatore di proposte concrete per cambiare la Toscana. Un’unione d’intenti ed esperienze per fare della Toscana uno spazio di felicità collettiva”.

Le candidate e i candidati di Sì – Toscana a Sinistra nel collegio Firenze Città

Adriana Alberici, 49 anni, funzionaria presso l’Agenzia nazionale per la sicurezza delle Ferrovie. Laureata in Scienze Politiche, è impegnata nel sociale, con il laboratorio “Cantieri Solidali” presso la Comunità delle Piagge. E’ stata consigliera di Quartiere 5 dal 2009 al 2014 per Un’Altra Città. Alle amministrative 2014 è risultata la prima dei non eletti della lista Firenze a Sinistra.

Lorenzo Bicchi, 40 anni, ferroviere addetto alla manutenzione delle infrastrutture, è delegato e dirigente della FILT-CGIL. Impegnato nel sociale, è attivo in una associazione che si occupa di microcredito nel Quartiere 3. Ha partecipato al percorso di costruzione de L’Altra Europa.

Daniela Dacci, 60 anni, dirigente di Agenzia formativa. E’ stata la prima presidente del Giardino dei Ciliegi. Già consigliera comunale e assessore per cinque anni nel Comune di Lastra a Signa, ha ricoperto vari incarichi politici, senza mai interrompere la propria attività lavorativa.

Francesca Di Marco, 43 anni insegnante. Da sempre attiva nei movimenti, ha iniziato il proprio impegno politico all’università. Ha fatto parte del Social Forum, all’interno del quale ha animato il collettivo di donne “Libere Tutte”. Fa parte del Tavolo regionale in difesa della scuola pubblica e si batte contro la privatizzazione dei servizi nella scuola dell’infanzia. E’ stata tra le promotrici del comitato “L’infanzia non si appalta” a Firenze.

Andrea Malpezzi, 39 anni, lavoratore precario, ha svolto attività nei movimenti studenteschi ed è fondatore di un’associazione di volontariato che presiede e che si occupa di sostegno e consulenza – tramite uno “sportello sociale” – alle famiglie, ai giovani, agli anziani, alle donne. Ha lavorato presso il CNR in Italia e all’estero e per alcune cooperative sociali occupandosi di minori e disabilità. Iscritto al PRC fin dai 19 anni, ne è attualmente segretario provinciale.

Mauro Romanelli, 43 anni, biologo genetista e consigliere regionale uscente per SEL. Ha insegnato a Roma, presso alcune scuole superiori, ed ha prestato servizio come assistente di persone disabili presso l’Anffas. E’ stato promotore della prima legge regionale sulla rimozione dell’amianto e ha contribuito all’approvazione di una legge e di un regolamento avanzato sulla cannabis terapeutica.

Paolo Sarti, 65 anni, pediatra di base, è stato consulente della Regione Toscana per l’Educazione Sanitaria e per i Servizi di Attività Consultoriale. Tiene incontri di educazione sessuale e all’affettività nelle scuole e conferenze e incontri di formazione e divulgazione sui temi di educazione alla salute e di Sostegno alla Genitorialità.

Daniella Vangeri, 52 anni, lavora presso il Consiglio regionale della Toscana. La sua candidatura è stata sostenuta da associazioni, donne, operatrici e operatori della sanità, singole cittadine e cittadini impegnati sui temi della salute e dei diritti sociali. E’ responsabile Sanità e Sociale per il PRC. Ha partecipato alla costruzione di iniziative e lotte per affermare il diritto alla salute, l’inclusione sociale, i diritti delle donne, i diritti del lavoro, quali tratti essenziali di una Toscana civile.

Firenze, 24 aprile 2015

Commenta

Sostienici

facebook

Resta in contatto

Iscriviti alla nostra newsletter [mc4wp_form]