Nessun testa a testa tra il candidato di Renzi e la candidata di Salvini, separati da dieci punti percentuali: questo il risultato del sondaggio indipendente* commissionato da Toscana a Sinistra che vede Tommaso Fattori al 10%, a fianco della candidata del M5s con un’affluenza al voto intorno al 58% e rileva anche i flussi elettorali per il referendum costituzionale. “Sono usciti alcuni sondaggi tossici negli ultimi giorni. Sondaggi poco realistici dove veniva persino esclusa la possibilità di indicarmi come candidato presidente. La strategia politica mi pare evidente e l’hanno capita in tante e tanti: sostenere la tesi del testa a testa tra il candidato di Renzi e la candidata di Salvini. A beneficio di chi mi pare chiaro”, ha detto Fattori. “Per capire se avevamo ragione ci siamo rivolti a un’agenzia indipendente alla quale abbiamo commissionato un nostro sondaggio elettorale. I risultati ci confermano quanto dico da sempre: la Toscana non è contendibile dalla destra di Ceccardi. Giani è dieci punti sopra la candidata di Salvini, che è ferma al 33%. Noi siamo in doppia cifra, a fianco della candidata del M5s. Abbiamo quindici giorni di tempo per continuare a parlare a quel 40% di toscane e toscani che ancora devono scegliere da chi vogliono essere governate e governati. Per farlo partiamo dal porre una domanda precisa a quel 40% di elettorato indeciso: “chi volete come presidente della Toscana: me, Eugenio Giani o Susanna Ceccardi?”

*A cura di Paolo Gambacciani su matrice offerta da Demetra Opinioni.net srl, metodologia mista CATI-CAWI, interviste dal 28 agosto al 2 settembre, campione rappresentativo 501.

Commenta